Cerca nel blog

giovedì 26 novembre 2009

"Smettiamola con la lotta armata"

Continuano gli arresti nell'ambito del gruppo indipendentista dell'Eta.
Gli scorsi giorni la polizia spagnola ha arrestato oltre 30 persone del movimento Segi, principale gruppo dell'Eta.

In un articolo su El Pais di oggi, Carmen Gisasola e Joseba Urrosolo Sistiaga, due veterane dell'organizzazione terrorista ETA che stanno attualmente scontando la condanna nella carcere di Zuera a Zaragoza, sostengono che "l'ETA deve lasciare le armi e integrarsi in un partito politico e non con lo scopo di diventare leader, ma come un 'vagone in più' ".

Dicono inoltre che "quando si parla di nuovi strumenti politici, vuol dire che è doveroso abbandonare l'utilizzo di ciò che al giorno d'oggi non serve più, e cioè la battaglia armata."

Qui l'articolo su El Pais.

Nessun commento:

Posta un commento