Cerca nel blog

lunedì 15 febbraio 2010

Celda 211, gran trionfatore ai Goya 2010

Ieri sera si sono celebrati i famosi Premios Goya.

Gran trionfatore del 2009, Celda 211, film spagnolo più acclamato ma anche più premiato: a lui infatti la targa di Miglior Film, più miglior regista Daniel Monzon e miglior attore Luis Tosar. A questi, per un totale di otto statuette, si aggiungono i premi della miglior attrice a Marta Etrura,
della migliore rivelazione maschile ad Alberto Annamm, migliore adattamento, montaggio e suono.

Alejandro Amenàbar si porta a casa sei Goya nelle categorie tecniche (quasi tutte per " Agora " ) : direzione di produzione, fotografia, direzione artistica, costumi, trucco ed effetti speciali, più la migliore sceneggiatura originale.


Miglior attrice protagonista Lola Dueñas, grazie alla sua eccezionale performance in Yo, también.

Il compositore Alberto Iglesias ha conquistato il suo ottavo Goya per le colonne sonore de Gli abbracci spezzati; Mar Coll colleziona premi con Tres días con la familia e ha vinto il Goya della migliore opera prima; La dama y la muerte di Javier Recio García vince nella categoria del corto d'animazione (proprio io avevo detto che la reputavo orrenda O_O )


Grande sorpresa della serata: l'inaspettata apparizione di Pedro Almodóvar (me la sono persa, chissà a che ora è stata..) per consegnare il premio del miglior film.


Lista completa dei premiati:
Miglior film:
Cell 211
Migliore regia:
Daniel Monzón per Cell 211
Miglior regista esordiente:
Mar Coll per Tres días con la familia
Migliore sceneggiatura originale:
Alejandro Amenábar e Mateo Gil per Agora
Miglior adattamento:
Jorge Gerricaechevarría e Daniel Monzón per Cell 211
Migliore musica originale:
Alberto Iglesias per Los abrazos rotos
Migliore canzone originale:
'Yo también' di Guille Milkyway per Yo, también
Miglior attore protagonista:
Luis Tosar per Cell 211
Migliore attrice protagonista:
Lola Dueñas per Yo, también
Miglior attore non protagonista:
Raúl Arévalo per Gordos
Migliore attrice non protagonista:
Marta Etura per Cell 211
Migliore rivelazione maschile:
Alberto Ammann per Cell 211
Migliore rivelazione femminile:
Soledad Villamil per El secreto de sus ojos
Migliore direzione di produzione:
José Luis Escolar per Agora
Migliore direzione della fotografia:
Xavi Giménez per Agora
Miglior montaggio:
Mapa Pastor per Cell 211
Migliore direzione artistica:
Guy Hendrix Dyas per Agora
Migliori costumi:
Gabriella Pescucci per Agora
Miglior trucco e/o parrucco:
Jan Sewell e Suzanne Stokes-Munton per Agora
Miglior suono:
Sergio Burmann, Jaime Fernández e Carlos Faruolo per Cell 211
Migliori effetti speciali:
Chris Reynolds e Félix Bergés per Agora
Miglior film d'animazione:
Planet 51 [trailer]
Miglior documentario:
Garbo, the Man Who Saved the World di Ikiru Films
Miglior film latinoamericano:
El secreto de sus ojos di Juan José Campanella (Argentina)
Miglior film europeo:
The Millonaire [trailer, film focus] di Danny Boyle (Regno Unito)
Miglior cortometraggio di finzione:
Dime que yo di Mateo Gil
Miglior cortometraggio documentario:
Flores de Ruanda di David Muñoz López
Miglior cortometraggio d'animazione:
La Dama y la Muerte di Javier Recio Gracia

Goya d'onore a Antonio Mercero


Nessun commento:

Posta un commento