Cerca nel blog

venerdì 19 marzo 2010

il '27, anno leggendario

Leggevo online El Paìs e in particolare un articolo su di una mostra del "1927" spagnolo... anno "leggendario" appunto perchè diede origine alla famosa Generaciòn del '27, detta anche "Generaciòn de la Amistad" (o ancora, "Edad de Plata", in contrasto con la brillante Edad de Oro dei poeti appartenenti al Siglo de Oro spagnolo) , in quanto accomunava questo gruppo di poeti i quali erano, innanzitutto, grandi amici.

Lo scrittore Ernesto Giménez Caballero voleva convertirsi in "storico del '27" e lo annunciava in una locandina dal titolo "Universo de la literatura española contemporánea", che offriva una enormità di informazioni riguardo alla ricchezza culturale e letteraria di quel preciso periodo di tempo. In evidenza erano gli scrittori Miguel de Unamuno, Pío Baroja, Juan Ramón Jiménez o Ramón Menéndez Pidal. L'attenzione però iniziava a focalizzarsi anche ad una generazione di nuovi artisti quali Rafael Alberti, Federico García Lorca, Vicente Aleixandre o Jorge Guillén.

Il manifesto di Giménez Caballero serve da mappa generale all'esposizione che si è inaugurata ieri nella Sala Santa Inés (calle de Doña María Coronel, 5) a Sevilla. La mostra ¿Aquel momento ya es una leyenda? è già passata per Madrid e si potrà visitare proprio a Sevilla fino al prossimo 20 giugno (che riesca ad andarci? babasss!!!). La mostra presenta numerosissimi pezzi pittorici, letterari,... inerenti agli anni '27 e '28, mettendo in mostra anche disegni teatrali di Lorca e disegni di Picasso allusivi a Luis de Gongora, il poeta di Cordoba che divenne emblema della Generazione del 27.

Il '27 fu anche l'anno della musica inerente agli scritti: gli spartiti di Manuel de Falla e Adolfo Salazar intavolavano un dialogo con le musiche di Ernesto e Rodolfo Halffter. Le opere plastiche di artisti come Manuel Ángeles Ortiz, Salvador Dalí, Gregorio Prieto, Benjamín Palencia o Ramón Gaya si univano ai disegni di Lorca.
La mostra presenta pagine de La Gaceta Literaria, Revista de Occidente, Litoral, Mediodía e altre pubblicazioni fondamentali della poetica del tempo.

Nessun commento:

Posta un commento