Cerca nel blog

sabato 1 maggio 2010

Maggio, una danza gitana

Amo il mese di maggio perchè è il MIO mese. Lo amo perchè è il mese dei fiori, delle rose che sbocciano e che stordiscono il cuore con i loro petali rossi di tenace passione,... la natura esplode, la fulgore estiva si avvicina e qua e là i campi si tingono di giallo. Lo amo perchè ho toccato la Vita, nel mese di maggio. E' il mese delle campane che richiamano ai rosari... anche se non credo, avverto questo avviso come invito al riposo, alla riflessione al tramonto. Amo maggio perchè Sant'Isidro danza con la Spagna durante due settimane, attorniato da feste, canti, ulteriori balli... corride; fiori, ancora fiori per las cruces di Cordoba,... e i patios andalusi. Maggio perchè è il mese " sotto il segno del toro ". Maggio per gratificare chi fisicamente ha potuto metterti al mondo! Mese di maggio perchè è "zingaro", mese in cui le comunità gitane compiono peregrinazioni per unirsi, auto-celebrarsi.

Danza gitana

“En la noche del huerto

seis gitanas

vestidas de blanco

bailan.



Y en la noche del huerto

sus sombras se alargan,

y llegan hasta el cielo
moradas.”

( “Danza” , Grafico de la Petenera, Poema del cante jondo )



Volteggia

su quei piedi secchi,
tra le pieghe odoranti di terra, erba sulla tua
gonna. Gitana
dal grembo
rigonfio porta
il limone
acerbo nel tuo urlo
d’amore, violento
istinto
che lacerò le tue
sanguinanti
ferite. Orsù dunque,
impavida
in groppa al tuo cavallo
attraversa
la meseta,
fatale alle tue protezioni…
agita il tuo capo di neri capelli (e viola, more
del fossato) e
in un ballo
triste abbandona
le tue vergogne.
Moglie
non sei, Gitana di montagne andaluse:
dunque scopri
i tuoi seni,
marrone macchiato
di lacrime di luna.
Abbandonati
come
due amanti nascosti,
passione consumata
e bruciata
nello sguardo perso
di un
vermiglio tango, nel tramonto zafferano.
Labbra
socchiuse,
soffuse
dal tepore delle
lucenti acque
tra le dita dei tuoi
bianchi piedi; gitana
di violento
amore tra
le spine taglienti
d’una rosa e
il vorticare
d’una spada… volteggia
nella tua gonna,
nuovamente
sia brunacea
la tua pelle
arsa
di passione
cruenta.

Ah! Gitana
di montagne andaluse!


Ali

4 commenti:

  1. ciao Ali! ma tutto questo amore per la spagna (da me totalmente condiviso!) a cosa è dovuto???!

    RispondiElimina
  2. ciao chechi! che piacere trovarti qui!
    ...lo sai che non ti so rispondere? in verità amo la spagna da quando son piccolina, a forza di farmi fare cd (quando al tempo non possedevo ancora un computer mio per potermi scaricare tutto sto popò di roba che ho ora...) e tradurmi i testi delle canzoni spagnole richieste... sono immersa negli affaracci iberici da parecchio. non so spiegarmi il perchè, anche se la risposta scontata sarebbe: mi rifletto nell'arte, nella cultura ispanica e saperne di più riguardo alla sua storia è uno dei pochi e grandi scopi della mia vita. non voglio strumentalizzare la spagna come locus di sangrias, movida e tante altre baggianate connesse a luoghi comuni... anche questo, certo, ma prima di tutto è l'amore onesto per una nazione che mi dà tanto e che come nient'altro sa commuovermi. conta che là ho parecchie conoscenze, dunque "con mano" percepisco quanto Essa mi sia congeniale. Insomma, il "seremos de nuevo un imperio" è un versetto che canticchio molto volentieri ... :D Tu chechi? maquanti anni hai?

    RispondiElimina
  3. comunque io da qui potrei inviarti che so..... bottiglie di vino dai nostri Colli Berici! in che condizioni potrebbero arrivare non lo so, ma in caso dovessero servirti.. ya sabes! :P

    RispondiElimina
  4. 28 anni, 1/2 anno a barcellona e da 1 e 1/2 a madrid...e vino sia!

    RispondiElimina