Cerca nel blog

lunedì 17 maggio 2010

Los patios

Il clima differente che caratterizza le diverse regioni della Spagna ha sempre definito il tipo di costruzioni: nelle regioni del nord le case hanno più propriamente grandi zone vetrate, per far entrare più sole, mentre al sud la gente preferisce proteggersi da quest'ultimo e per questo le finestre sono più piccole e le pareti sono solite essere di calce (in foto, il tipico "pueblo blanco" andaluso, con le sue casas encaladas; sotto, casas con miradores acristalados, tipiche della Galizia) .

Proprio nelle caratteristiche case andaluse spesso si nasconde un piccolo paradiso privato: el patio, cuore dell'abitazione spagnola.

E' uno spazio di forma regolare, quadrato o rettangolare, che può essere semplice, con le pareti encaladas (in calce) , o lussuoso, adornato con piastrelle in stile morisco, con piscine e fontane al centro. Spesso nel patio si coltivano piante di limone, di arancio, roseti e gelsomini, che odorano la casa facendo entrare il loro profumo al suo interno.

Tipico è appendere alle pareti del patio un gran numero di pentole con lo scopo di adornarli... le stanze della casa ricevono la luce essenziale attraverso questo locus centrale, tant'è che spesso aprire le finestre alla parte esteriore della casa diventa superfluo.

Infine, necessario dire che il patio ha origini antichissime, e che fu creato proprio dagli arabi con l'intento di riprodurre oasi del deserto e fresche ombre delle palme: le meraviglie dell'arte islamica si possono ancor'oggi vedere nelle architetture dei patios.

Questi piccoli paradisi domestici hanno una loro festa, che inizia precisamente il 7 di maggio e si conclude il 18 di maggio. Luogo: Cordoba.
Durante la festa si celebra un concorso nel quale vengono premiati i più bei patios: questa tradizione tiene in piedi l'interesse per la decorazione dei patios a Cordoba, considerata la città più bella per questo tipo di "architettura floreale".



Il festival si celebra dall'anno 1964 e tutto questo con l'obiettivo di evitare la scomparsa dei patios esistenti, creando un concorso che stimolasse i cordobensi a mantenere la cura del patio in tutto il suo splendore.
Sono patios semplici, generalmente compartiti da molti vicini e situati nei quartieri più antichi della città, come San Agustín, Santa Marina, San Lorenzo y San Basilio.

CHE MERAVIGLIA!!!

Nessun commento:

Posta un commento